Blog: http://ilpescatore.ilcannocchiale.it

TOTANO

E adesso vi presento il principe del blog...
 
IL TOTANO!!
 


totano

È un cefalopode che vive nelle nostre acque aperte fino dai 60 metri agli 800 metri di profondità. Come tutti i cefalopodi è un predatore: si nutre di crostacei, molluschi e pesci. Il sifone, ben visibile in posizione ventrale, è il principale organo locomotore dei totano. Gli occhi dei totano, come quelli di tutti i cefalopodi, hanno delle caratteristiche uniche fra gli invertebrati, poiché sono simili a quelli dei vertebrati superiori, in grado di formare immagini reali, identiche a quelle che forma la retina umana. Il totano si distingue dal calamaro per le dimensioni delle pinne laterali che nel calamaro occupano quasi i due terzi del corpo (mantello), mentre nel totano hanno forma triangolare ed occupano solo la parte posteriore del corpo. Di colore violaceo, il totano può raggiungere il metro di lunghezza e i 15 Kg di peso, anche se le taglie più comuni sono attorno ai 30-40 centimetri.   
Spesso confuso con il calamaro, si differenzia da esso per la già citata posizione delle pinne, due "alette" più piccole che rimangono all'estremità del corpo, formando una sorta di triangolo e dai due tentacoli più lunghi, provvisti, oltre che di ventose, di un paio di uncini.
Preferibile scegliere molluschi piccoli (più giovani) perché sono più teneri e gustosi. In questo caso non è necessario prepararli prima di consumarli; negli esemplari più grandi si devono invece eliminare intestini, fegato, eventuali uova, becco e la conchiglia. Le carni sono magre, con un buon contenuto di vitamine e sali minerali, ma sono ricche di tessuto connettivo, per cui richiedono una buona masticazione.

Pubblicato il 5/8/2010 alle 14.52 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web